Nintendo therapy

Sono passati credo, un paio d’anni da quando lessi che la Wii era stata usata, con successo, per fare fisioterapia. Facendo altre ricerche ho appreso che la balance board, come anche il gioco Brain Training per il DSi, lavorando sulla coordinazione, vengono usati addirittura in alcuni ospedali. Non mi ci è voluto molto per decidere di rimediare entrambi!

Posso dire che dopo un po’ di Brain Training la mia coordinazione è migliotata. Una volta, per esempio, è caduto un limone dal mobile, rotolando, e l’ho preso al volo con la mano destra. E’ stata una piacevole sorpresa, considerando il fatto che sono mancino e la parte destra del mio corpo è la più compromessa.

Dall’epoca ho fatto una mini lista di videogiochi “fisioterapici”. Leela e Brain Challenge per la Xbox, ma anche Rock Band, sono interessanti per lo scopo. Dal quel momento, la scelta dei videogiochi cade quasi sempre su quelli che necessitano di coordinazione. A volte vinco, a volte no, ma l’utilizzo di joypad modificati un po’ mi aiuta.

A tal proposito la Microsoft, notizia di questi giorni, ha annunciato l’uscita di un controller per disabili completamente configurabile! Non me lo farò scappare! E lo modificherò!

Ad oggi l’utilizzo della pedana per la Wii mi è quasi impossibile ed ho smesso di usarla.

Sebbene in questi ultimi tempi stia giocando meno, concentrato su problemi alla schiena ed al collo che mi stanno impedendo di fare tante cose, facendo una fisioterapia mirata sto lentamente riemergendo e prima o poi ricomincerò a giocare come prima. L’adattamento al nuovo schienale per la carrozzina, poi, è più difficile del previsto e sto provando varie impostazioni, avvicinandomi alla configurazione ottimale. Le mani, comunque, già vanno meglio ed il dolore si sta riducendo, quindi posso lanciarvi una sfida videoludica ora!

Va da se che questa non è la cura e non sostituirà mai una vera seduta di fisioterapia, ma almeno ci divertiamo! 😉

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #xbox #nintendo #maiabbattersi #nevergiveup #nonmifermomai #lifegoesonwheels #braintraining #fisioterapia #spoonie #spoonielife

Fantascienza

Molti dei vecchi film classici di fantascienza, sono ambientati in questi nostri anni. Siamo nel 2018 e, ormai abbiamo dato vita ad alcune delle strabilianti idee raccontate al cinema. Ecco quindi che il Telepass è realtà. Fantastico anche il fatto che scopro sia gratuito per noi disabili. L’azienda ci azzera il canone perché, per noi prendere il biglietto e, dar le monetine al casellante, è faticoso. Fantastico. Un segno di civiltà quasi extraterrestre!

Vado subito sul sito per informarmi e scopro che posso addirittura richiederlo online. Posso addirittura scegliere un contratto che mi permetta di pagare anche strisce blu, parcheggi e benzina. Travolto da una valanga di euforia che mi catapulta nel ventiduesimo secolo, chiamo il numero verde per avere un paio di chiarimenti.

Bene, non starò a raccontarvi la telefonata… Il non molto preparato addetto del call center, mi informa che avendo io il conto corrente Bancoposta, dovrei andare in un ufficio postale per richiedere il Telepass e, poi, al Punto Blu per attivare lo sconto disabili. Non si sa se io possa richiedere il pacchetto “All-inclusive”. La richiesta online è utilizzabile solo dalle persone “normali”.

Ripiombato bruscamente nell’era “moderna”, mi organizzerò per capirci qualcosa di più, parlando di persona con un addetto e vi farò sapere.

Intanto ridiamoci su che è meglio, constatando ancora una volta, che per avere un’agevolazione, dobbiamo fare due fatiche… 🙂

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #nonmifermomai #lifegoesonwheels #telepass #gratis #sconto #fantascienza #eramoderna

Questione di centimetri

Quando si vive su una carrozzina, cambiano le distanze e le misure. Soprattutto in casa. Le modifiche da fare sono tante, a seconda delle problematiche.

Una modifica utile ma costosa ed invasiva, per esempio, è abbassare gli interruttori delle luci ed alzare le prese. Per semplificare la cosa, opterei per una multipresa appesa a mezza altezza. Per quanto riguarda il gabinetto, che deve essere alto, in molti casi si può usare un rialzo.

E per chiudere la porta? Quanto è scomodo tirarla con una mano mentre si indietreggia con l’altra? E allora basta un cordino da tenda, fissato con due chiodini ai due lati della porta. L’alternativa, forse più bella da vedere ma secondo me più scomoda, è una maniglia sul lato delle cerniere.

Vi ho già parlato, poi, del ripiano scorrevole che ho fatto fare nel mobile, per la macchina del caffè. Di idee ce ne sono tante, basta ragionarci un attimo. Il confronto, come al solito, è importantissimo e ci sono associazioni specializzate nel trovare soluzioni come queste.

Nella foto sono io, o per meglio dire le mie ginocchia, in una doccia ovviamente non adattata per i disabili! 🙂

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #maiabbattersi #nevergiveup #nonmifermomai #lifegoesonwheels #diy

Quando tutto scivola via

Non so se gli ingegneri si siano messi tutti d’accordo, ma molto spesso gli oggetti di uso quotidiano risultano scivolosi.
Per carità, un telecomando tondeggiante è bello da vedere (forse), o (forse) dargli forma fallica ne aumenta la “forza” rendendolo “scettro del potere” ;-). Ma questa è un’altra storia.
Se però uniamo un bell’effetto liscio e lucido a mani “bucate” come le mie, il risultato è passare la vita a raccogliere oggetti dal pavimento. Capisco che questo, nel mio caso, potrebbe non sembrare un problema grosso, in fin dei conti sono in carrozzina e tecnicamente più vicino al pavimento, ma vi assicuro che è frustrante lo stesso!
Ed è qui che entra in gioco lo spirito di sopravvivenza che fa trovare una soluzione. Essendo il telecomando tondeggiante, utilizzare il guscio di gomma antiurto è praticamente impossibile. Come fare allora? Avete presente gli adesivi antiscivolo a forma di fiorellini per la vasca da bagno? Esistono anche a strisce e di vari colori! Problema risolto! Tagliando a misura le strisce e, applicandole sapientemente sul telecomando, si ottiene una presa migliore, anche se visivamente non sarà il massimo.
Lo dico sempre io, chi non ha buone gambe ha buona testa! O era il contrario… 😉

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #nonmifermomai #lifegoesonwheels #telecomando #antiscivolo #manibucate

Cow-lick hair style

Vivendo in carrozzina è facile puntare all’essenziale delle cose. Questo si traduce in inevitabili rinunce, per rendere le cose più facili o veloci. Vestiti “comodi” e capelli in disordine la fanno da padrone. Per quanto riguarda il “trucco e parrucco”, chiamare a casa una parrucchiera è un’ottima opportunità. Scoprire che la suddetta, oltre ad essere brava e simpatica, lavora molto con i disabili in carrozzina, è un bel valore aggiunto. Ha anche modificato l’attrezzatura per lavorare nonostante l’ingombro della stessa, garantendo a tutti i clienti un momento di normalità. Tutto si può fare! Come al solito, condividendo le esperienze, si possono scoprire modi nuovi per vivere bene la nostra vita “diversamente normale”. Ovviamente, dopo lavaggio, taglio ed asciugatura, l’effetto “leccata di vacca” era inevitabile… 😉

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #maiabbattersi #nevergiveup #nonmifermomai #lifegoesonwheels #leccatadivacca #hairstyle

Auguri!

E con la gioia di un bambino (come quelli in foto), vi faccio tanti auguri di buona abbuffata a Pasqua e buona digestione a Pasquetta! 🙂

#sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #lifegoesonwheels #buonapasqua #easter #pasqua2018 #easterbunny #conigliopasquale

Mai parcheggiare in salita

Arriviamo a destinazione, a casa di un’amica. Passiamo il cancello e, parcheggio sulla leggera salita di fronte al portone. La mia compagna scende, tira giù la mia carrozzina e va a suonare alla porta. Dlin dlon! “Ciao! Ciao! Amore! Tesoro! Ti trovo bene! Pure io te! Come stai? Ma come stai tu!”. Durante questo momento di ricongiungimento e gaudio, decido di fare da solo, metto fuori le gambe e sistemo la carrozzina per scendere dalla macchina. Un saltino e via, facile come sempre, se non fosse per il fatto che sto in salita, sulla ghiaia! In quel preciso istante le giubilanti si girano dalla mia parte, proprio mentre, da seduto, perdo l’equilibrio e cado all’indietro dando una bella e sonora capocciata per terra! Dietro lo sportello non vedono più la mia faccia sorridente, ma bensì la suola delle mie scarpe! Dopo un attimo di smarrimento ed il grido di rito a braccia alzate (il loro), arrivano i soccorsi. Per fortuna non è successo nulla e, dopo aver controllato di essere tutto intero e, chiusa la macchina, siamo entrati in casa.
Che botta!
Mettiamola così, possiamo fare tutto, ma una supervisione ed un po’ di assistenza in situazioni che non conosciamo, credo siano cosa saggia! A distanza di tempo, ho scoperto sostituendo lo schienale, di aver piegato i tubi della carrozzina (vedi foto). Ecco perché stavo tutto storto! Date sempre una controllata alla carrozzina per evitare sorprese. 🙂

P.S. Tutto questo è successo un paio di anni fa. Aggiungo questa nota perché in molti si sono preoccupati! 🙂

#salita #parcheggio #parking #sonoabilediversamente #diversamenteabile #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #thisisms #vitaquotidiana #noncifacciamomancarenulla #noncifacciamomancareniente #nonmifermomai #lifegoesonwheels