La nuvola di F… antozzi

Quando la mia compagna mi chiede di accompagnarla a “Più Libri Più Liberi” ne “La Nuvola” di Fuksas, non posso dirle di no! Arrivati a destinazione ci troviamo in una zona di guerra! Traffico bloccato su tutti e quattro i lati dell’isolato, macchine parcheggiate una sull’altra, crateri ovunque e betoniere incustodite, causa lavori in corso. Non esistono parcheggi per disabili né all’interno della struttura, né in tutte le strade limitrofe. Spendiamo un’ora abbondante a trovare un posteggio, lontanissimo dagli ingressi ed in divieto di sosta. Scesi dalla macchina, incomincia la transumanza verso la struttura, tra sanpietrini e buche, crepe e dislivelli, rigorosamente in mezzo alla strada perché i marciapiedi non hanno gli scivoli! A causa del suolo impraticabile i miei spasmi aumentano imponendoci una tappa ogni due metri. Un signore vedendoci in difficoltà si offre in aiuto per spingermi in salita. Continuiamo il “viaggio” in tre. Si tratta di un medico oncologo, già venuto con la famiglia che conosce tutte le buche, avendole prese tutte col passeggino della figlia il giorno prima! Ci racconta che nel seminterrato il parcheggio c’è, ma non è stato collaudato! Finalmente arriviamo all’entrata, saltando una fila chilometrica. Essendoci solo scale e tapisroulan, siamo costretti a passare da un’entrata laterale. Un’ascensore a scendere, uno a salire, qualche corridoio, un altro ascensore e finalmente siamo dentro, appena in tempo per seguire l’intervista cui siamo interessari. Ormai rilassati, facciamo due passi tra i pochi stand della fiera. Essendo quasi ora di chiusura, ci incamminiamo verso l’uscita e ci accorgiamo che al piano terra c’è un altro piano di fiera! Di nuovo sali e scendi con gli ascensori e, di corsa, vediamo qualche libro. Ma è ormai ora di chiusura e non possiamo fare altro che prendere un altro ascensore per uscire. Dopo aver fatto amicizia col ragazzo dell’ascensore e salutato l’agente Smith di Matrix, un signore dello staff onnipresente che incontravamo dietro ogni angolo ad indicarci la strada, finalmente usciamo. Giustamente cosa succede in una nuvola? Piove!!! Completamente impreparati, ci incamminiamo verso la macchina. Facendo un’altra strada, quella che avevo proposto anche all’andata -detto per inciso-, evitiamo i sanpietrini e finemente entriamo zuppi in macchina. Anche stavolta abbiamo avuto la nostra dose di umanità, risate e sfiga! 😉

#nuvola #Fuksas #libri #cloud #pioggia #rain #sonoabilediversamente #diversamenteabile  #disabili #disabile #disability #disabled #handicap #handicapper #carrozzina #wheelchairlife #wheelchair  #sediaarotelle #sclerosimultipla #multiplesclerosis #ms #sm #msfighter #vitaquotidiana #noncifacciamomancarenulla #noncifacciamomancareniente #maiabbattersi #nevergiveup #nonmifermomai

Autore:

Affetto da sclerosi multipla dal '97 ho cercato di adattarmi ad un corpo in costante cambiamento. Spero, attraverso questo blog, di poter dare "spunti di sopravvivenza" ai miei compagni di sventura e non. Racconterò anche degli eventi della mia malattia che presi dal verso giusto fanno proprio ridere! Scriverò di ogni idea, informazione, filmato ecc che mi ha dato spunti di riflessione. Saranno ben accetti commenti e se ti piace il blog, fatelo conoscere ai vostri amici! :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...